fbpx

Ovunque in Madagascar, l'omaggio agli antenati è fervente

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
famadihana ancestor madagascar

Il "Famadihana", inversione dei morti in francese

il famadihana (inversione della morte) è considerata un'usanza funeraria da un punto di vista europeo (vedi wikipedia), ma dal punto di vista malgascio, è un'usanza che consiste soprattutto nel rispetto per gli antenati, perché i morti non sono morti. L'aldilà non è percepito come un regno inaccessibile, partecipa al mondo dei vivi. " Tsy maty ny maty ("I morti non sono morti") dice un proverbio ...
Infatti, anche se un defunto è nella tomba il suo spirito è ancora vivo e presente, mantiene la sua individualità come i suoi legami familiari. La sua presenza è percepita attraverso messaggi (sogni e altri) che partecipano all'organizzazione della vita quotidiana, della famiglia e persino della comunità.
Quindi la traduzione francese "inversione dei morti"Non è appropriato da un punto di vista filosofico.

Da dove viene questa usanza?

Originariamente, la esumazione era praticata per i casi delle persone decedute lontane dalla sua regione di origine e durante il rimpatrio dei resti nella tomba di famiglia fu organizzata una festa in modo che questa persona riposasse tranquillamente con la sua famiglia.
Nella tradizione malgascia, è durante l'esumazione che i defunti raggiungono lo status di antenati in modo che possano portare la loro benedizione ai discendenti viventi.
Si può dire che il famadihana è un'estensione della vecchia usanza del "doppio funerale" diffuso prima dei tempi moderni nel Sud-est asiatico, ma anche nell'antico Egitto e nell'antico Medio Oriente (nell'antico Israele , in Babilonia o dagli Zoroastriani in Persia) e nell'antica Grecia.

Quando sono queste vacanze?

Queste festività generalmente si svolgono tra giugno e la fine di settembre e si svolgono approssimativamente ogni 5 anni. A volte in seguito e talvolta in precedenza, la decisione che determina l'organizzazione di questa cerimonia è spesso legata al soprannaturale. In un sogno, per esempio, un genitore deceduto può dire a uno dei suoi discendenti che ha freddo. La famiglia consulterà quindi un indovino (il mpanandro, che sarà discusso in un prossimo articolo) che, durante l'esecuzione di un fomba, definirà con la famiglia il giorno e l'ora favorevoli all'apertura della tomba. In un altro modo, dipende anche dai mezzi della famiglia, perché un Famadihana, rappresenta diverse centinaia di persone (genitori, ospiti e abitanti del villaggio) che dovranno nutrirsi per tre giorni durante i quali il rum scorrerà!

Come si svolge questa cerimonia?

Dopo il Kabary (discorso cerimoniale), il corpo del defunto viene rimosso dalla sua tomba e i membri della famiglia, vestiti con lo stesso equipaggiamento in modo che si distinguano dagli altri ospiti, indossano il corpo nei luoghi programmati in anticipo. Il corpo viene quindi esposto alla famiglia, agli ospiti e alla popolazione del villaggio
Durante questo periodo, gli ospiti donano "kao-drazana", una somma di denaro offerta da ciascun ospite alle famiglie del riesumato per mostrare la loro solidarietà con loro.
Poi i parenti stretti avvolgono l'antenato in un nuovo sudario (il vecchio sudario è sorvegliato dalle donne, quest'ultimo ha un potere di fertilità). Questo rituale è accompagnato da canti e danze e le lacrime sono proibite in questo momento (anche se a volte è impossibile per alcune persone essere sicure ...), un segno che i vivi sono felici di accompagnare i loro antenati nelle loro vite. rispettivi luoghi.
Dopo aver impacchettato il corpo, i discendenti del defunto prendono il corpo dell'esumato mentre balla. Prima di essere collocato nella tomba di famiglia, secondo il costume, il corpo dell'esumato viene trasportato sette volte attorno alla tomba in modo che quest'ultimo possa ricordare la propria tomba. Quindi il corpo viene rimesso al suo posto nella tomba della famiglia, seguito dalle preghiere dei discendenti per concedere la benedizione di questi antenati.
La giornata si concluderà con una festa durante la quale tutti i presenti parteciperanno a spettacoli di gas e balleranno alla musica dei gruppi vako-drazana.

Una testimonianza che ho amato, vi invito a scoprire un'inversione dei morti attraverso gli occhi di Matteo: http://g2mphotos.over-blog.com/pages/Retournement_des_morts-218357.html

La fine del rovesciamento dei morti?

La pratica di famadihana tende a diventare più raro. La causa principale è l'alto costo della cerimonia (è necessario offrire durante tre giorni feste a tutti i genitori, agli abitanti del villaggio, agli ospiti [diverse centinaia di persone], per fare venire truppe di mpihira gasy e vako -drazana), ma anche, purtroppo, l'impatto dell'influenza occidentale, soprattutto attraverso l'influenza cristiana ...

Questa pratica funeraria ci è estranea, stupefacente nel vedere alcuni religiosi vergognosi, ma la diversità culturale è ciò che rende ciascuno di noi, è anche ciò che rende il fascino del viaggio! Se la dogana malgascia si perde, è proprio la nazionalità che si perde ... E poi questa usanza non permette di avvicinarsi alla morte con più serenità? piangere più facilmente?

Chiudi il menu
adipiscing venenatis, mattis nunc id non Praesent facilisis suscipit consectetur fringilla
it_IT
fr_FR en_US pl_PL it_IT